Riflessione: Essere responsabili dell'addestramento del nostro cavallo. Di Giulia Gaibazzi

01.07.2016 16:40

Ogni volta che interagiamo con il cavallo ne diveniamo addestratori.
Il cavallo apprende da ogni esperienza, indipendentemente dal nostro livello .
Dobbiamo applicarci perché ogni interazione sia costruttiva per entrambi, la comprensione degli aiuti sempre migliore, così come l'equilibrio psico-fisico dell'animale.
Diversamente saremo diseducativi. La relazione peggiorerà, il cavallo senza la nostra coerenza e consapevolezza andrà in confusione, troverà spazio la paura. L'armonia dei movimenti , la leggerezza e l'equilibrio peggioreranno.

Come sapere se ci troviamo sulla strada giusta ? Sviluppiamo la sensibilità nei confronti del cavallo . Mettiamoci nei suoi panni per capire come si sente in nostra presenza. Osserviamo la fluidità dei suoi movimenti da terra e se in sella migliorano progressivamente. Questa è la via della buona equitazione.